Come scegliere la scheda video gaming

Se state costruendo il vostro pc gaming per la prima volta o state valutando un nuovo assetto, arriverà il momento di capire come scegliere la scheda video. Questa è di fatto una componente fondamentale, tanto quanto il processore. Nella valutazione intervengono diversi aspetti da tenere sempre a mente, il tipo di monitor (leggi a tal proposito il nostro articolo su come scegliere un monitor gaming), lo spazio offerto dal case e la potenza dell’alimentatore.

Vedamo quindi quali sono i diversi elementi da valutare per capire come scegliere la migliore scheda video al migliore rapporto qualità prezzo.

Quali elementi compongono una scheda video?

Cos’è veramente una scheda grafica è fondamentale per guidare la nostra scelta ed i nostri acquisti. Ecco alcune cose da conoscere:

La prima cosa da sapere è che la scheda video dipende in larga misura dal tipo di utilizzo che si vuole fare del computer. Se facciamo un lavoro al computer che non richieda prestazioni grafiche troppo avanzate, la scheda video integrata sarà più che sufficiente. Se invece abbiamo necessità di giocare, come è il caso di questo articolo, è importante considerare degli aspetti.

Partiamo dicendo quali sono gli elementi di una scheda grafica:
1- Processore grafico: determina la frequenza (espressa in MHz o GHz) e la finezza di incisione degli elementi elettronici.
2- RAM: va da 1 a 32 GB e usa nomi diversi (GDDR5, GDDR6, ecc.)
3- Raffreddamento: elemento da considerare soprattutto per schede video grandi o con molta dispensiose di calore.

Quali aspetti considerare?

  • Quantità di memoria video
    Per giocare bene a 1080 servono 3-4 GB di memoria ma se giocate a risoluzioni più avanzate, come il 4K, avrete bisogno di 8 GB di memoria.
  • Form factor
    Essere sicuri che nel case ci sia spazio a sufficienza per installare la scheda. Per aiutare i consumatori in questo senso, alcune schede vengono distribuite con diversi formati, singolo o doppio slot.
  • TDP Thermal Design Power
    Si tratta di una misura della dissipazione del calore per capire quanti Watt sono necessari per far funzionare la scheda. Se ad esempio avete un alimentatore da 400 Watt e il vostro processore necessita di 95 Watt, installando una RTX 2080 Ti (che ha un TDP di 260 Watt) dovrete quasi sicuramente cambiare l’alimentatore con uno più potente.
  • Connettori di alimentazione
    Alcune schede video hanno bisogno solamente di un connettore, altre di due, altre ancora utilizzano sia un 8 pin che un 6 pin.
  • Porte
    Alcuni monitor sono dotati di HDMI, altri utilizzano la DisplayPort e altri ancora il vecchio DVI. Guardare le porte è importante per evitare acquisti superflui in adattatori.
  • Frequenza di clock, velocità della memoria e bandwidth
    Tra le varie proposte dei produttori che utilizzano la stessa GPU, alcune saranno overcloccate di fabbrica ad una frequenza leggermente più alta, il che potrebbe aumentare lievemente il frame rate nei giochi. Anche una velocità maggiore delle memorie può rendere la versione custom di un produttore migliore di quella di un altro.
  • CUDA core / Stream Processor
    Un po’ come il numero di core in un processore, questo dato determina le unità della GPU che processano i dati. Preso singolarmente il numero di CUDA core o Stream Processor non dà informazioni riguardo le prestazioni della scheda, specialmente se si sta confrontando un modello di Nvidia con uno di AMD.

Come scegliere tra i due colossi AMD e Nvidia per la tua nuova scheda video gaming

Ad oggi ci sono centinaia di schede grafiche ralizzate da molte aziende diverse, ma la GPU è realizzata solamente dai due colossi AMD e Nvidia.
Potete di fatti osservare che su tutte le schede grafiche sono presenti dei nomi di brand come “VGA“, “MSI” e così via, ma questi sono i cosiddetti “assemblatori“. In pratica sono delle aziende che assemblano le schede e aggiungono un loro “tocco personale” come la memoria, una migliore frequenza o raffreddamento etcetera.

In generale, e per rimanere sul semplice al fine di aiutarti al meglio a capire come scegliere la tua nuova scheda video, potremmo riassumare così le differenze tra le due compagnie:

  • AMD: hanno schede con meno opzioni on-board ma hanno comunque gli elementi essenziali, ossia la gestione multischermo, Freesync anti-strappo dell’immagine, adattamento automatico della risoluzione o ottimizzazione VR.
  • Nvidia: le loro schede video sono riconosciute in tutto il mondo per le loro prestazioni spettacolari. Hanno luci migliorate, ottime frequenze, resa visiva super, tutto per ottimizzare il risultato finale sul display.

Al momento AMD non ha prodotti che tengano il passo delle schede top di gamma Nvidia. La casa di Santa Clara regna incontrastata nel segmento più alto del mercato ormai da qualche tempo, un predominio iniziato con le GTX 1080 e 1080 Ti e continuato con l’attuale generazione RTX che vede nella RTX 2080 Ti la soluzione migliore.

In passato uno dei criteri di scelta tra AMD e Nvidia era il supporto da parte del monitor della tecnologia FreeSync o G-Sync, ma da ormai qualche tempo è possibile abilitare quest’ultimo anche sui monitor FreeSync.

Oggi quindi, salvo preferenze particolari per l’una o l’altra azienda, la scelta ricadrà sulla scheda video che meglio soddisfa i vostri requisiti.

Budget

Da circa 100€ delle schede di fascia bassa agli oltre 2000 dei modelli migliori. Le schede video hanno differenze di budget molto importanti. Capita anche che lo stesso modello di GPU abbia prezzi diversi in base al produttore, il quale come già anticipato, apporta alcune modifiche proprie.
Se usate dei visori di realtà virtuale, come l’Oculus Rift o l’HTC Vive, avete bisogno quantomeno di una scheda di fascia medio-alta. Al momento le schede più economiche con cui utilizzare un visore sono la Radeon RX 570 e la GeForce GTX 1060 6GB, ma l’asticella dei requisiti minimi si alza inevitabilmente con i nuovi visori ad alta risoluzione. Inoltre le schede di fascia più alta come le nuove RTX sono dotate anche di una porta USB Tipo C con supporto a VirtualLink, così da supportare anche i visori di ultima generazione.

  • Il consiglio di Tessiragnatele è che se il budget lo permette, la soluzione di scegliere la fascia media è la migliore. Per fascia media intendiamo adatta al Full HD con una spesa di circa 2 o 300 euro.
  • Se invece il vostro margine è più ampio e volete giocarea risoluzinoi più alte, il budget sarà di circa 4 o 500 euro.
  • Chiaramente maggiori saranno le vostre esigenze maggiore sarà il prezzo. Per giocare fino al 4k potreste arrivare a spendere anche oltre 1000 euro.

Segue una piccola tabella riassuntiva sulle fasce di prezzo e degli esempi di schede grafiche dal nostro negozio online.

Scheda video Fascia Utilizzo
MSI V809-3060R scheda video GeForce GTX 1650 4 GB GDDR5 Entry level Acquistate queste solamente se non avete tante esigenze per il gaming
Nvidia GTX 1050 Bassa Sufficienti per giocare a 1080p o risoluzioni inferiori con dettagli medio-bassi.
MSI rx 6600 Media Buone per giocare a 1080p e compatibili con i visori VR.
Nvidia RTX 2060 Alta Buone per i visori VR, per giocare a 1440p o a 1080p ad alti refresh rate.
MSI geforce rtx 3090 Premium Sono le schede migliori per il 4K, le RTX supportano ray tracing e DLSS.
Fatti un’idea guardando il nostro Shop da Gaming sulle schede grafiche.

Consigli finali: come scegliere la scheda video da gaming

Una volta considerati tutti gli aspetti descritti finora, dovreste essere arrivati ad una scelta pressoché definitiva. I consigli finali che sono sempre validi sono i seguenti:

– se spendete gran parte del budget per la GPU e scegliete un processore di fascia troppo bassa le prestazioni nei giochi ne risentiranno.
scegliere in base alla risoluzione del monitor: gran parte delle schede video basta per giocare a 1080p a 30 / 60 FPS, mentre per giocare in 4K senza sacrificare la qualità grafica avrete bisogno di schede di fascia alta.
– tenete d’occhio la frequenza d’aggiornamento: se il vostro monitor ha una frequenza d’aggiornamento elevata (120 / 144 Hz o più) avrete bisogno di una scheda video potente per poterla sfruttare. Se invece si ferma a 60 Hz non c’è motivo di acquistare una GPU più costosa, in grado di supportare refresh rate maggiori di quello dello schermo.
– assicuratevi che il vostro case abbia abbastanza spazio per installare la scheda video che volete acquistare e che il vostro alimentatore riesca a fornire l’energia necessaria per alimentarla.
– evitate una configurazione multi-GPU a meno che non sia strettamente necessario.
– non considerate l’overclock come via per un aumento di prestazioni considerevole. Se vi servono prestazioni migliori, acquistate una scheda video più potente.

Vuoi un consiglio?

Provare a costruire un computer gaming per conto proprio non è cosa facile né da tutti, e nei nostri Centro Servizi Informatici a Colle Val d’Elsa e Poggibonsi vengono portati tutti i giorni dei computer con grossi problemi dovuti all'”assemblaggio fai da te”.

I tecnici di Tessiragnatele creano e personalizzano Computer Gaming in modo professionale, veloce ed economico.
Sono specializzati in gaming oltre che appassionati di videogiochi. Il preventivo e la consulenza sono del tutto gratuiti e i tempi di assemblaggio molto brevi.

Affidarsi a dei professionisti può sembrare meno economico ma non è così. Chiedi un preventivo o chiamaci allo 0577924597, è gratuito!

Lascia un commento:

×